• Alessio Borromeo

Quando tutto è troppo facile


Immagina che tu non sia particolarmente bravo in alcun tipo di sport, immagina di voler diventare il migliore al mondo nello sport che più ti piace e che per farlo hai solo un anno di tempo.


Per quanto tu possa essere efficiente, per quanto tu possa investire quotidianamente tempo ed energia negli allenamenti, per quanto tu lo faccia quasi senza fatica perché ti piace e ti diverte, in un anno non è possibile diventare il migliore al mondo. Non potrai mai competere con chi pratica uno sport - uno qualunque - da anni e, magari, ne ha fatto la sua professione.

Non potrai mai essere all'altezza di un James LeBron (NBA), una Miriam Sylla (pallavolo) o un Lewis Hamilton (F1).

Immaginiamo che, nonostante tutto questo, tu non ti voglia arrendere.

Una soluzione esiste ed è davanti ai tuoi occhi.

Se vuoi diventare il migliore al mondo e hai solo un anno di tempo non devi far altro che creare un nuovo sport, uno sport che ricalchi in tutto e per tutto le tue abilità e le tue competenze.

In questo modo, per un periodo di tempo, sarai il più bravo al mondo; sei colui che lo ha inventato e il nuovo sport ricalca esattamente ciò che sei in grado di fare.

Cosa c'entra tutto questo con i cani?

Ti sarai accorto, ne sono certo, che negli ultimi anni sono nate nuove discipline create dal nulla.

Oppure sono nati nuovi sport cinofili che altro non sono se non la semplificazione di discipline già esistenti, certamente non accessibili alla massa.


Sai cosa non mi piace?

Non mi piace, quando si tratta di lavorare con il cane, rendere tutto semplice.

Non mi piace rendere ogni sport o disciplina accessibile a tutti.

Mi spiego meglio.

Virtualmente, al giorno d'oggi, potresti prendere il tuo cane e iniziare a praticare una di queste nuove discipline. In breve tempo potresti avere dei grossi risultati, potresti addirittura essere in grado di vincere la tua prima coppa, magari quella del primo classificato.

Prova a pensare come sarebbe bello, invece, iniziare a prepararsi per una disciplina che è e rimane complessa. Dove hai bisogno di allenarti con il tuo cane per mesi, a volte per anni, prima di riuscire anche solo ad avvicinarti al podio.

Pensa alle ore sul campo, dove per sistemare quella che appare come un'inezia è necessario ripetere, ripetere e ripetere ancora. E perché tu possa ripetere è necessario che il tuo cane sia sempre più motivato, sempre più felice di fare ciò che state facendo, sempre più contento di stare - ed essere - con te.

Dove la noia non esiste, mai, neppure per un secondo. Dove un tuo “bravo” vale più di cento ricompense sotto forma di cibo, dove un momento di tira e molla diventa il vostro momento, dove per tante, tante, tante ore il mondo non esiste.


Esistete solo tu e lui.

Poi andate in gara e sbagliate. Poi tornate sul campo, ad allenarvi, più motivati di prima.

Poi tornate in gara e, ancora, qualcosa non funziona.


Poi, finalmente, vincete.

Quanto è più bello così?

Quanto ne hai guadagnato?

Quanto ne ha guadagnato il rapporto con il tuo cane?

Inestimabile.

© 2020 - Tutti i diritti sono riservati.
Balanced Dogs di Alessio Borromeo

P.IVA IT 01590050199

  • Instagram - Black Circle
  • Facebook - Black Circle
  • YouTube - Black Circle