• Alessio Borromeo

La prossemica

Aggiornato il: mar 22


In questo articolo ti spiegherò cos'è la prossemica, come questa venga utilizzata dai cani e quali sono le quattro "bolle prossemiche". Che cos'è la prossemica? La prossemica è la disciplina semiologica che studia i gesti, il comportamento, lo spazio e le distanze all'interno di una comunicazione, sia verbale sia non verbale. (Wikipedia)

Se un cinofilo vi dice di aver inventato la prossemica, o codificato, o... sta mentendo Il termine prossemica è stato coniato nel 1963 da un antropologo: Edward Hall. Va da se che le distanze relazionali siano state studiate tra persone.

Valgono anche per i cani?

Si.

Ogni cinofilo dovrebbe conoscere la prossemica, conoscerla ed applicarla ad ogni singolo soggetto.

La distanza in base alla quale l'uomo regola i propri rapporti interpersonali potremmo rappresentarla come un bolla di sapone che ci avvolge, da qui il termine: bolla prossemica, che spesso si sente usare in cinofilia. Ogni tentativo di entrare nel nostro spazio vitale, che per gli umani è di circa 1 metro, porta ad un aumento della pressione psicologica, un disagio.

Un invasione del nostro spazio vitale che avviene lateralmente provoca certamente meno disagio di un invasione frontale. Se qualcuno, invece, dovesse invadere il nostro spazio da dietro potremmo addirittura non accorgercene.

Chi conosce, anche solo minimamente, la comunicazione intraspecifica canina troverà un sacco di punti in comune: un cane competente, quindi in grado di comunicare correttamente con i conspecifici, non si presenterà mai ad un cane sconosciuto correndogli incontro frontalmente ed invadendo quindi il suo spazio vitale. Allo stesso modo, un cane competente che non vuole essere importunato mostrerà al conspecifico il fianco anche perché, qualora questi si mostrasse particolarmente insistente, un invasione dello spazio vitale avvenuta lateralmente provocherebbe certamente meno stress e non obbligherebbe il cane invaso ad una reazione, attacco o fuga che sia.

Le distanze di relazione possono essere molto diverse da razza a razza. Questo accade anche per le diverse popolazioni presenti sul nostro pianeta. Edward Hall osservò che la distanza alla quale ci si sente a proprio agio con le altre persone dipende dalla propria cultura: italiani, asiatici o norvegesi hanno un concetto diverso di vicinanza. Oltre alle differenze culturali vi sono le differenze soggettive dettate dall'educazione ricevuta, dalle abitudini, dai tratti caratteriali di ognuno. Hall distingue quattro distanze prossemiche, direi applicabili anche ai cani:

  • Distanza intima (0 - 45 cm)

  • Distanza personale (45 - 120 cm)

  • Distanza sociale (120 - 360 cm)

  • Distanza pubblica (oltre 360 cm)

Cosa hai imparato?

  1. La prossemica studia lo spazio e le distanze all'interno di una comunicazione

  2. La prossemica nasce studiando il comportamento umano ma è applicabile anche ai cani

  3. Le distanze di relazione possono essere molto diverse da razza a razza

  4. Esistono 4 bolle prossemiche: distanza intima, personale, sociale, pubblica

(Crediti immagine: di WebHamster - Opera propria, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=6147809) Hai problemi con il tuo cane riguardanti le interazioni con i conspecifici?

Prenota il tuo primo incontro gratuito!

114 visualizzazioni

© 2020 - Tutti i diritti sono riservati.
Balanced Dogs di Alessio Borromeo

P.IVA IT 01590050199

  • Instagram - Black Circle
  • Facebook - Black Circle
  • YouTube - Black Circle