• Alessio Borromeo

Ho un cane "cozza"! (L'IPERATTACCAMENTO)

Aggiornato il: 20 ago 2019


Ho un cane "cozza"!


Spesso viene detto come un encomio nei confronti del cane; ci si vanta di avere un cane "cozza", come ad attribuirsi il merito di aver creato una splendida relazione con lui.


La realtà, spesso, è molto diversa.


Quello definito come "cozza" è un cane che soffre di una vera e propria patologia: IPERATTACCAMENTO.


Un cane alla perenne ricerca di uno sguardo o del contatto fisico, un cane incapace di rimanere sereno in una stanza diversa da quella dove sta l'umano oggetto dell'iperattacamento.


Il cane iperattaccato non vive una vita serena ed equilibrata!


Le cause principali?


✔️ Mancata abitudine alla solitudine durante l'infanzia o durante le prime settimane di vita (in caso di cane preso adulto) nella nuova famiglia.


✔️ Mancata stimolazione, insufficiente attività psicofisica.


✔️ Soggetto particolarmente pauroso/insicuro sul quale non si è intervenuto adeguatamente con un percorso educativo/addestrativo.


Cosa posso fare se il mio cane soffre di iperattaccamento?


Cinque consigli base, più uno:


✔️ Smetti immediatamente di assecondare le sue richieste di contatto fisico; quando viene a chiedere contatto, ignoralo. Sii tu ad andare da lui per qualche carezza in quei (pochi) momenti in cui fa altro lontano da te.


✔️ Decidi tu quando iniziare un'attività con lui; ti chiede di giocare? Ignoralo. Sii tu a proporre un'attività ludica quando non è lui a chiederla.


✔️ Evita rituali in fase di uscita. "La mamma torno subito", "vado al supemercato e trono, tu aspettami li"... Non farai altro che anticipare la sua ansia.


✔️ Stabilisci o ristabilisci regole precise; Il cane che soffre di iperattaccamento non deve dormire sul letto con te, non deve guardare la televisione sul divano con te, non deve seguirti in bagno, non deve...


✔️ Chiedi al tuo cane di eseguire "semplici" esercizi (es. seduto, terra) prima di ricevere la ciotola con la pappa.

Chiedi al tuo cane un esercizio più complesso (es. resta) e magari scompari dalla sua vista, prima di tornare e concedergli due (DUE!) carezze.


Consiglio bonus:


Rivolgerti prima di subito ad un educatore/addestratore competente in comportamento!

Se non trattata la problematica potrebbe aggravarsi.


Un buon percorso educativo/addestrativo risolve, nella quasi totalità dei casi, il problema dell'iperattaccamento.

————————

➡️ Iscriviti alla mia community su FB: https://www.facebook.com/groups/267991253983898/?ref=share

© 2020 - Tutti i diritti sono riservati.
Balanced Dogs di Alessio Borromeo

P.IVA IT 01590050199

  • Instagram - Black Circle
  • Facebook - Black Circle
  • YouTube - Black Circle