• Alessio Borromeo

Perché addestrare un cane di piccola taglia


I cani piccoli si possono addestrare, anzi, i cani piccoli si devono addestrare quanto, e forse più, dei cani grandi.


Se guardo a tutti i miei clienti dell'anno credo di aver lavorato con un Jack Russel, uno Yorkshire, una meticcia di taglia mini e… basta.

Perché si tende a non addestrare un cane di taglia piccola è piuttosto evidente. Qualunque problematica è tendenzialmente ridotta ai minimi termini, agli occhi del proprietario ovviamente.

Il cane piccolo tira al guinzaglio? Non è un grosso problema, pensa il proprietario, tanto pesa quattro chili e in qualche modo farò, non andrò certo a spendere soldi da un addestratore. Il cane piccolo morde gli altri cani? Non è un grosso problema, pensa il proprietario, lo lascerò giocare solo con il suo amichetto, se mai dovesse morder un altro cane non potrà certo fare grossi danni. Non andrò a spendere soldi da un addestratore. Il cane piccolo non torna al richiamo? Non è un grosso problema, pensa il proprietario, nessuno avrà mai paura di Briciola, dovesse mai andare a disturbare qualcuno non importa. Anzi, chiederò loro di tenermelo finché non arrivo a riprenderlo. Il cane piccolo non cammina? Ah, beh, questo non è neppure annoverato tra i problemi. Se il cane piccolo non cammina lo si prende in braccio o lo si mette nella borsetta, se è un Chihuahua poi.

C'è un problema: il cane piccolo è un cane. E come tale andrebbe trattato. Non c'è alcun tipo di scusante. Il cane piccolo che tira al guinzaglio ha un problema di mancata educazione tanto quanto un cane che pesa 50 Kg. Il tirare al guinzaglio non gli permette di godere della passeggiata. I proprietari di cani piccoli non si rendono conto del disagio provato dal loro quattro zampe per il semplice fatto che il loro, di disagio, è minimo. E così pensano che quel disagio si minimo anche per il cane. Antropomorfizzazione si chiama.

Il cane piccolo che morde gli altri cani non vive certamente in modo sereno. Può mordere per paura, può mordere per irritazione, può mordere per un sacco di motivi sui quali non mi dilungherò in questo articolo. Il cane piccolo che morde sta vivendo, in ogni caso, un disagio. Il solo fatto che le conseguenze non potranno essere devastanti è spesso la scusa che porta i proprietari a non prendere in considerazione il problema. Anzi, alcuni proprietari di cani piccoli, spesso, sono orgogliosi ed entusiasti del loro piccolo leone ringhiante. Neppure si rendono conto dei rischi che corre, il loro piccolo Maciste. Il cane piccolo che non torna al richiamo va spesso ad infastidire i passanti ed i loro incolpevoli cani. Il classico proprietario che vedendo il proprio cane avvicinarsi ad un altro (magari al guinzaglio), e sapendo di non poter far niente per fermarlo, urla:“Non si preoccupi, è buono!” A me non me ne frega un ca**o che sia buono, non devo necessariamente far interagire il mio cane con il tuo... Potrei avere un milione di motivi e a te non devono interessare. Il cane resta libero solo se è (totalmente) sotto controllo! Mi sono spiegato?! Il cane piccolo non cammina, e qui torniamo all'inizio: il cane piccolo è un cane. Permettereste ad un Rottweiler di non camminare? No, altrimenti rimarreste piantati i mezzo alla strada, si formerebbe la coda, tutti suonerebbero il clacson, vi sentireste in imbarazzo, qualcuno vi insulterebbe, etc. Se un cane piccolo non cammina gli si insegna a camminare come lo si fa con un cane grande, il cane piccolo può e deve imparare a camminare sempre sulle proprie zampe. Perché è un cane. Ne va della sua vita e, se vogliamo, della sua dignità.


La vostra comodità, la borsetta porta cane di CHANEL come status symbol. Il cane come status symbol.

Ecco, no.

#Cinofilia #Relazione #Educazionecane #Addestramentocani #Lavoroconilcane #Caneeducato

0 visualizzazioni

© 2020 - Tutti i diritti sono riservati.
Balanced Dogs di Alessio Borromeo

P.IVA IT 01590050199

  • Instagram - Black Circle
  • Facebook - Black Circle
  • YouTube - Black Circle