• Alessio Borromeo

Sull'area cani

Aggiornato il: mar 12



In questo articolo vi piegherò perché l'area cani non è un luogo di svago e perché possono avvenire, al suo interno, liti apparentemente ingiustificate. Spesso leggo che l'area cani è (o dovrebbe essere) un luogo e un momento di svago, spesso non è così.

In queste circostanze il più delle volte non ci accorgiamo di obbligare il nostro cane a relazionarsi, quindi a ritualizzare, con conspecifici con in quali non vorrebbe avere nulla a che fare. Che poi i cani si adattino è un altro discorso.


Tenterò di spiegare in poche righe, e con motivazioni etologiche, perché l'area cani è un luogo dove non dovremmo portare i nostri cani.


Partiamo dal principio.


Quando due cani si incontrano dovrebbe esserci la volontà da parte di entrambi di interagire, non dovrebbero essere costretti a farlo. E l'area cani, volenti oppure no, essendo un luogo cintato, obbliga all'interazione.


Ognuno dei cani presenti dovrebbe avere a disposizione tutte e tre le possibilità, le famose tre F:

  • Fly (scappare)

  • Freeze (immobilizzarsi)

  • Fight (combattere)


In area cani, oltre ad esserci costrizione all'interazione - i cani ce li abbiamo portati noi, non lo hanno certo scelto loro - non vi è via di fuga, la recinzione la impedisce.


Abbiamo così eliminato una delle tre possibilità: fly.


Il freezing è una risposta utilizzata solo da un cani estremamente paurosi/fobici che l'area cani non dovrebbero vederla neppure da lontano. Abbiamo quindi eliminato anche la seconda opzione.


Rimane una sola risposta possibile: fight


Non volendo avere un'interazione con l'altro cane, ma avendo la via di fuga preclusa e non facendo parte di me la risposta che prevede l'immobilizzarsi, mi trovo costretto a combattere.


Ecco perché spesso, in area cani, avvengono liti apparentemente ingiustificate.

L'area cani dovrebbe essere quindi preclusa a qualunque cane?


Si, sarebbe meglio.


L'uscita con il nostro cane può essere una passeggiata nel bosco o un bagno nelle pozzanghere fangose. Può essere rotolarsi nel letame o stanare un fagiano nei campi agricoli della provincia milanese. Può essere interagire con un conspecifico in spazi aperti, molto aperti. Può essere giocare con noi. Può essere un sacco di cose...


L'area cani, se proprio, dovremmo lasciarla a quei quadrupedi molto socievoli, che non possono avere interazioni con i conspecifici in luoghi aperti perché non rispondono al richiamo.


Ricordandoci sempre che la mancata risposta al richiamo è, in tutti i casi, la punta dell'iceberg di un problema più profondo e radicato che riguarda la relazione con il nostro cane.



Il tuo cane ha problemi nelle interazioni con gli altri cani? PRENOTA IL TUO PRIMO INCONTRO GRATUITO!

© 2020 - Tutti i diritti sono riservati.
Balanced Dogs di Alessio Borromeo

P.IVA IT 01590050199

  • Instagram - Black Circle
  • Facebook - Black Circle
  • YouTube - Black Circle